Menu Principale




Nuovo modulo per gli spostamenti: bisogna indicare i comuni di partenza e arrivo PDF Stampa E-mail

 


Nuovo modulo per gli spostamenti: bisogna indicare i comuni di partenza e arrivo



Nuovo modulo di autocertificazione degli spostamenti: lo ha pubblicato il Ministero dell’Interno con l’obiettivo di recepire le nuove norme del DPCM 22 marzo 2020 e per evitare le tante giustificazioni addotte da chi, negli ultimi due giorni, ha addotto come motivazione dello spostamento la mancata conoscenza delle nuove normative. Ecco perché, ora, nell’autodichiarazione è d’obbligo dichiarare «di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio».

 

Tra le novità, subentra l’obbligo di indicare gli indirizzi di partenza e di arrivo del trasferimento.

 

Tra le motivazioni previste per lo spostamento il Viminale ha indicato le «comprovate esigenze lavorative», l’«assoluta urgenza» (per trasferimenti in comune diverso), la «situazione di necessità» (per spostamenti all’interno dello stesso comune) e i «motivi di salute».


 

Utiliziamo cookie propri e di terzi per offrire una migliore esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookies and Privacy policy Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito