Menu Principale




Decreto Legge "Ristori ter" del 23 novembre 2020 PDF Stampa E-mail

 

 

Decreto Ristori ter


Nuovo decreto legge, “Ristori ter”, del 23 novembre 2020, con “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”

Misure di sostegno imprese colpite dall'emergenza epidemiologica Covid-19 Art. 1:

 

• La tabella dei codici ATECO a cui è destinato il nuovo contributo a fondo perduto di cui all’art. 2 D.L. 149/2020 è stata integrata, aggiungendo l’attività di commercio al dettaglio di calzature e accessori (47.72.10), con la relativa percentuale di calcolo del contributo (200%), oltre al rifinanziamento del Fondo con nuove risorse.

Misure urgenti di solidarietà alimentare Art. 2

 

• Al fine di consentire ai comuni l'adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare, è istituito nello stato di previsione del Ministero dell'interno un fondo di 400 milioni di euro nel 2020, da erogare a ciascun comune, entro 7 giorni dal 24.11.2020, sulla base degli Allegati 1 e 2 dell'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 29.03.2020 n. 658.

 

• Per l'attuazione della disposizione, i comuni applicano la disciplina di cui alla citata ordinanza n. 658/2020.

 

• Le variazioni di bilancio riguardanti l'utilizzo delle risorse trasferite dal Bilancio dello Stato connesse all'emergenza Covid-2019 possono essere deliberate dagli enti locali sino al 31.12.2020 con delibera della giunta.

Disposizioni finanziarie Art. 4

 

• È abrogato l’art. 8, c. 5 D.L. 149/2020, che prevedeva la possibilità di individuare, con uno o più decreti del Mise, ulteriori codici Ateco, rispetto a quelli riportati negli allegati 1 e 2 al decreto, riferiti a settori economici aventi diritto al contributo a fondo perduto di cui all’art. 1 D.L. 137/2020, così come modificato dall’art. 1 D.L. 149/2020, e di cui all’art. 2 D.L. 149/2020.

 

• Sono ridotte le risorse finanziarie destinate a:

- prestazioni di sostegno al reddito previste dall'art. 19, c. 9 D.L. 18/2020 (norme speciali in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale e assegno ordinario) e dall'art. 1, c. 11 D.L. 104/2020 (nuovi trattamenti di cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario e cassa integrazione in deroga);

- Fondo per la revisione del sistema pensionistico anticipato e misure per incentivare l’assunzione di lavoratori giovani;

- Fondo speciale per la reiscrizione dei residui passivi perenti della spesa di parte corrente e Fondo speciale per la reiscrizione dei residui passivi perenti della spesa in conto capitale;

- Fondo per il pagamento dei debiti commerciali degli enti territoriali;

- Fondo per la compensazione degli effetti finanziari non previsti a legislazione vigente conseguenti all’attualizzazione di contributi pluriennali.

Entrata in vigore Art. 6

 

• Il D.L. 154/2020 è in vigore dal 24.11.2020.

 

Utiliziamo cookie propri e di terzi per offrire una migliore esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookies and Privacy policy Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito