Menu Principale




Split payment e reverse charge: convegno il 6 marzo PDF Stampa E-mail

 

 

SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE: NUOVI ONERI E COMPLICAZIONI PER LE IMPRESE. CONVEGNO IL 6 MARZO


 

 

Si scrive split payment, si legge complicazione e oneri per gli imprenditori. Si tratta del nuovo meccanismo, varato con la Legge di stabilità 2015, in base al quale, da gennaio scorso, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate dalle imprese nei confronti di enti pubblici, le Pubbliche amministrazioni verseranno l’Iva direttamente all’erario. In questo modo, gli imprenditori fornitori di beni e servizi alla pubblica amministrazione si troveranno in una posizione creditoria. Come se non bastasse, si ampliano le ipotesi di applicazione del reverse charge, sistema di inversione contabile che, derogando alla disciplina generale sull’Iva, trasferisce gli obblighi di assolvimento dell’imposta dal cedente all’acquirente.

Per approfondire le problematiche legate a questi nuovi adempimenti che hanno inciso sulle modalità di emissione delle fatture per le imprese del settore casa, Confartigianato Imprese Mantova ha in programma un seminario che si svolgerà venerdì 6 marzo, dalle ore 18.00 alle ore 20.00, presso la nuova sala conferenze dell’Associazione, in Via Londra, 14 a Porto Mantovano.

Relatore sarà Andrea Trevisani, Direttore delle politiche fiscali di Confartigianato nazionale.

«I due meccanismi – denuncia il Presidente di Confartigianato Imprese Mantova, Lorenzo Capelli – fanno aumentare in modo esponenziale i crediti Iva degli imprenditori e peggiorano la situazione finanziaria, già precaria, delle imprese che operano con la Pubblica Amministrazione o che lavorano nei settori dell’edilizia, dell’impiantistica, dei servizi di pulizia e della distribuzione organizzata».

Secondo Confartigianato Mantova, che sollecita un immediato intervento del Governo e del Parlamento, in un momento di forti tensioni per la liquidità delle imprese far generare crediti d’imposta non appare la strada migliore per sostenere il tessuto produttivo. La battaglia contro le frodi fiscali e l’evasione dell’Iva non deve colpire le imprese oneste.

 

 

Scarica qui la scheda di adesione al seminario

 

Utiliziamo cookie propri e di terzi per offrire una migliore esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookies and Privacy policy Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito