Menu Principale




Reverse charge: i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate PDF Stampa E-mail

 

 

REVERSE CHARGE: I CHIARIMENTI DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE


 

 

 

Confartigianato Imprese Mantova informa che, con la circolare n° 14E del 27 marzo 2015, l’Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito la corretta applicazione del reverse charge per le prestazioni di servizi di pulizia, demolizione, installazione di impianti e completamento relative ad edifici introdotte a decorrere dal 1° gennaio 2015.

In particolare, le linee guida principali su cui l’Agenzia delle Entrate si sofferma, e che erano già state oggetto di intervento da parte di Confartigianato, concernono la definizione delle attività soggette al nuovo reverse charge, che devono essere individuate facendo riferimento ai codici Ateco, e la nozione di edificio (la stessa Agenzia rimanda a un proprio documento di prassi del 1998). Ma la cosa più importante, considerato che l’applicazione di questa disciplina alle fatture emesse dal 1° gennaio 2015 poteva generare incertezza, è che l’Agenzia afferma, anche su sollecitazione di Confartigianato, che tutti i comportamenti difformi rispetto al documento di prassi emanato il 27 marzo di quest’anno non saranno sanzionati.

Per informazioni e chiarimenti sul reverse charge, è possibile rivolgersi agli uffici di Confartigianato Mantova: tel. 0376 408778.

 

Utiliziamo cookie propri e di terzi per offrire una migliore esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito, acconsenti all'utilizzo di cookie descritti nella nostra Cookies and Privacy policy Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito